Gran Gala Ceirano
L'Elefante di Stupinigi in esposizione


06 ottobre 2019
Casa Martini - Torino
www.ruzzatorino.com

Elefante di Stupinigi Lancia Delta Casa Martini ospiterà le premiazioni del motorismo di origine torinese, esponendole eccezionalmente fra i leggendari trofei racing. La competizione vedrà in gara numerose rappresentanze del motorismo torinese. Il trofeo sarà assegnato all'equipaggio che otterrà il punteggio più alto derivante dalla sommatoria di una doppia classifica: gli ufficiali di gara esamineranno i veicoli su parametri tecnici oggettivi e gli equipaggi stessi disporranno di fiches di valutazione diretta dei propri rivali.  Le verifiche tecniche si svolgeranno al mattino presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi, facendo omaggio al fatto che proprio l'ex dimora della Regina Margherita fu sede di presentazione di numerosi progetti automobilistici torinesi: il Gran Gala Ceirano, infatti, è l'evento dinamico associato alla 457 Stupinigi Experience, la kermesse dedicata alla sede natia della FIAT 500.

Alle verifiche tecniche sono attesi gli equipaggi di numerose associazioni quali Abarth Club Torino, Club Scuderie Reali, Club Topolino FIAT Torino, CMAE Club Milanese Automotoveicoli d'Epoca, Bianchina Club, FIAT Ritmo Club Italia, FIAT 128 Club Italia, Club X1/9 Italia e 500 Landia, oltre al gruppo Solo Cuore e Carburatore e numerosi privati iscritti come Wild Card. Le verifiche tecniche assicureranno in primis che le auto in gara siano riconducibili ad origini torinesi, per poi passare alla valutazione degli ufficiali ed alle preferenze pubbliche. Al via solo auto di origine torinese ed è per questo che la competizione è titolata "Gran Gala Ceirano", in un tributo a quei fratelli Ceirano dal cui talento nacque tutto il filone automobilistico della Mole, poi divenuto il più importante al mondo: al loro impegno si devono la nascita della FIAT, della Lancia, del primo prototipo della 500, del primo aereo italiano, dell'auto della Regina Margherita, della Itala leggendaria trionfatrice nella Parigi-Pechino e le prima vittoria anche alla Targa Florio.

La storia automobilistica torinese è caratterizzata da tantissimi successi, in cui probabilmente è la Lancia Delta Integrale in livrea Martini Racing l'auto ad aver raccolto il maggior numero di trionfi. La collaborazione fra Ruzza Torino e Casa Martini è così nata spontaneamente e la "galleria racing", che già ospita i tanti trofei raccolti dalla leggendaria auto torinese da rally, ospiterà anche il Fritz d'Argento, riproduzione in scala dell'elefante di Stupinigi destinata al vincitore del Gran Gala Ceirano - Trofeo del motorismo della Mole. Il Fritz d'Argento verrà esposto presso Casa Martini nelle settimane che precedono la competizione.

Il prossimo 6 Ottobre, dopo le verifiche tecniche della mattinata, le auto ammesse in gara faranno nel primo pomeriggio il trasferimento su strada verso Pessione di Chieri, dove chiuderanno il proprio posizionamento in classifica con un controllo finale a timbro.Un drink chiacchierino a base Martini smorzerà l'attesa verso la premiazione del vincitore, a cui verrà assegnato il Fritz d'Argento davanti alla Lancia Delta Integrale campione del mondo esposta definitivamente presso Casa Martini.Il Gran Gala Ceirano è nato nel 2018 a titolo sperimentale, con una premiazione consegnata senza classifiche: lo scorso anno venne premiata Mirella Rovatti, colei che nel 1957 fu madrina del lancio della FIAT 500, poi madrina della 457 Stupinigi Experience. (Comunicato Ufficio stampa Ruzza Torino Professional)



Le stelle del mondo FIAT 500 si danno appuntamento alla 457 Stupinigi Experience
Partecipa alla parata anche una Abarth 595 Competizione


22 giugno 2019
www.ruzzatorino.com

Abarth 595 da competizione Romeo Ferraris FatFive Ruzza Torino rafforza la propria sinergia con Parco Valentino ed avvia una nuova collaborazione con il MAUTO - Museo Nazionale dell'Automobile per la parata di FIAT 500 più prestigiosa di tutti i tempi. La 457 Stupinigi Experience - la kermesse dedicata alla vera sede natia della FIAT 500 - si conferma l'appuntamento diamante dedicato alla mitica utilitaria italiana, con la presenza ufficiale delle Case automobilistiche, del Motor Show Parco Valentino e del MAUTO - Museo Nazionale dell'Automobile, che sarà presente con una vettura della propria collezione.

Tutto iniziò a Stupinigi il 18 ottobre 1955, quando i vertici FIAT presentarono il futuro modello 400, poi re-ingegnerizzato come 450 ed infine messo in vendita nel 1957 con il nome di "Nuova 500", facendo richiamo alla precedente Topolino, lei prima portatrice del nome 500: 400, 450 e 1957... i numeri nativi del mito 500, sintetizzati nel progetto 457. E tutto è ripartito nel 2017 quando, con la collaborazione della Palazzina di Caccia di Stupinigi, Ruzza Torino ha riacceso la sede natia della FIAT 500, oggi sede di 457 Experience, gli appuntamenti di rappresentanza riservati ai grandi nomi della mitica utilitaria italiana, frequentati sin da subito in forma ufficiale dai costruttori.

Nel 2018 è poi stata avviata la collaborazione con Parco Valentino, con la prima 457 Stupinigi Parade Experience, che ha portato in parata da Stupinigi al centro di Torino le grandi rappresentanze della 500: per il 2019 si conferma la passerella dei grandi nomi in sinergia con il Motor Show ma il programma si arricchisce di altre firme, per una giornata all'insegna dell'eccellenza del mondo 500. Se la sede natia di Stupinigi sarà la partenza della parata e Parco Valentino la tappa di transizione, il traguardo simbolico sarà in Piazza Bodoni dove sarà eccezionalmente esposta una vettura simbolo della collezione del MAUTO: la FIAT Nuova 500 del 1962, appartenuta al Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini, che la guidava nel traffico di Roma.

Stupinigi, Parco Valentino, Città di Torino, Museo dell'Automobile e traguardo alla 500 di Sandro Pertini: questo il tracciato iconico della 457 Experience, la cui congiunzione sarà affidata ad una ulteriore eccellenza del settore automotive. Sarà infatti la famiglia Stola a congiungere la sede natia della 500 con l'auto di Sandro Pertini, aprendo la 457 Parade Experience a bordo della FIAT 500 Diabolika by Studiotorino. Non è casuale l'affidamento della congiunzione agli Stola, grande firma torinese del settore auto che proprio in questo 2019 celebra i propri primi 100 anni di attività nel mondo delle quattro ruote: un secolo di attività partita sì da Torino ma poi giunta in tutto il mondo.

La redazione di Autoappassionati.it racconterà in diretta la parata proprio dall'interno della 500 Diabolika della famiglia Stola. Grande anniversario anche per Abarth, che celebra i suoi primi 70 anni e schiera ufficialmente una 595 affidandola a Ruzza Torino, per una festa dello Scorpione in chiave 457. Un party che viene arricchito dalla contemporanea presenza ufficiale di Romeo Ferraris, che delle Abarth 595 ne ha fatto la propria base di partenza per un progetto ulteriormente vitaminizzato: la Romeo Ferraris FatFive, anch'essa in parata il prossimo 22 Giugno.

Autoservizi Stupinigi porterà alle origini la storia della Abarth 595, schierando l'esemplare su base tipo D al tempo affidato alle redazioni per i primi servizi giornalistici, mentre la grande passione per l'attuale corso dello Scorpione sarà condotto in passerella da Abarth Club Torino, che peraltro è una delle associazioni che hanno dato vita alla community ufficiale della Scorpionship: ACT - questa la sigla con cui è anche noto il club - porterà anche in parata una delle attuali tendenze di valorizzazione delle Abarth, con una 595 wrappata nell'originale livrea "metà-metà", da un lato grigia e dall'altro nera. Sportività e prestazioni elevante troveranno risalto anche nel nome di Giannini: al costruttore romano farà omaggio Gram Torino Engineering, portando in parata l'evoluzione finale della supercity car 350GP, nella definitiva configurazione 350GP4 a trazione integrale, che proprio a Parco Valentino verrà presentata.

La storia di FIAT 500 farà invece passerella grazie all'intervento delle associazioni culturali, ciascuna con un punto di vista diverso, caratteristico del proprio DNA di club. Anche il CMAE, il Club Milanese Automotoveicoli d'Epoca più antico d'Italia, sarà presente con alcuni equipaggi di appassionati soci. La sua partecipazione si inserisce in un calendario fitto di attività, che vedono il Club sempre in prima linea nella promozione del motorismo storico a tutti i livelli. All'alba degli anni '60 il CMAE fu pioniere dotandosi per primo in Italia tra i Club di auto d'epoca di un proprio statuto, estendendo inoltre l'interesse collezionistico alle due ruote (Determinante fu anche il suo appoggio alla nascita dell'ASI, nel 1966).

A ricordare come la storia di FIAT 500 ebbe inizio nel 1936 interverrà invece il Club Topolino FIAT Torino, che nel mondo delle "Topo" è inesauribile protagonista con quartier generale a Gassino Torinese: sempre su Topolino, in parata anche la Società Editrice Il Cammello, specializzata in pubblicazioni sul motorismo storico. Alla generazione delle Topolino fece poi seguito quella del Cinquino, anche se il cappello generale era sempre quello di FIAT 500. La generazione del Cinquino 1957-1977 andrà in passerella con lo sguardo del Club Scuderie Reali e porterà al debutto nuove collaborazioni per la 457 Stupinigi Experience.

La kermesse dedicata alla vera sede natia della FIAT 500 si gemellerà infatti agli altri grandi appuntamenti di Stupinigi ed il Club Scuderie Reali porterà in sfilata per l'occasione una 500 con la livrea di "Sposi In" ed una con al livrea di "Natale è Reale", organizzati da AD Eventi & Comunicazione: la collaborazione fra i grandi eventi di Stupinigi sarà così affidata all'associazione che ha sede quanto più prossima a Stupinigi stessa, le Scuderie Reali. La redazione di Kaleidosweb, specializzata nelle attività motoristiche piemontesi con particolare attenzione ai rally ma che non dimentica gli eventi di spessore di tutta Italia, sarà a bordo di una delle ultime 500 della seconda generazione con porte a vento, dopo di ché arrivano nel 1965 quelle controvento a cui siamo tutt'oggi abituati.

La seconda generazione della 500 nacque sin da subito affiancata da una variante premium, l'Autobianchi Bianchina: la 457 Parade Experience ricorderà la cosa gemellandosi con il tour "La Bianchina Sabauda", organizzato per l'occasione dal Bianchina Club. La terza generazione perse il nome in cifre e ne acquisì uno in lettere, così negli anni '90 arrivò la "Cinquecento", che sarà in passerella con il gruppo Solo Cuore e Carburatore, il quale interverrà a portare ulteriori punti di vista sul mondo 500: la mitica utilitaria italiana, infatti, è da sempre al centro di eventi a scopo benefico, vero leitmotiv di Cuore e Carburatore. Che la 500 sia elemento di aggregazione in gruppi interverranno inoltre a ricordarlo dalla Toscana i ragazzi del 500-Puffolandia, che ha nella propria cifra distintiva il guardare all'auto in ottica "cartoon".

In parata poi anche la quarta ed ultima generazione, quella attuale, campionessa di vendite: l'attuale gamma 500 andrà così al confronto con la sua stessa storia e la versione familiare 500L ritroverà nelle giardiniere le sue antesignane: la ricerca delle origini della versione 500X porterà invece alla mitica ed originalissima Ferves Ranger, per l'occasione schierata nientemeno che dal Sig. Lombardi, che della Ferves fu capo dei meccanici. Saranno inoltre presenti ulteriori varianti molto particolari del mondo 500.

La FIAT 500 Diabolika darà il via alla parata affiancando la FIAT 500 pre-serie simbolo del progetto 457, dalla corte d'onore di Stupinigi ora sede delle kermesse 457 Experience al termine di un doppio prestigioso saluto: dapprima la banda musicale Puccini intonerà l'italianità del nome 500, quindi a Stupinigi ci sarà il saluto a Mirella Rovatti, colei che nel 1957 fu testimonial del lancio del Cinquino, poi donatasi a madrina delle 457 Stupinigi Experience. La FIAT 500 Diabolika della famiglia Stola sarà inoltre contemporaneamente presente all'interno del Motor Show: presso lo stand della redazione di Autoappassionati.it saranno infatti disponibili delle cartoline postali in serie limitata a 100 pezzi dedicati proprio alla Diabolika, con presenza nello stand di Poste Italiane, con un annullo filatelico specifico per la giornata.

Un'altra leggendaria FIAT 500 sarà contemporaneamente sotto i riflettori Sabato 22, quando la Spiaggia carrozzata da Boano appositamente per Gianni Angelli inaugurerà la prima edizione di Parco Valentino Classic, concorso d'eleganza organizzato da Auto Classic: l'arrivo delle auto iscritte alla 457 Stupinigi Experience sarà pressoché concomitante e gli equipaggi faranno visita al concorso. Nel mentre, per tutta la giornata di Sabato 22, Piazza Bodoni si trasformerà in Piazza 457 Experience, con diversi laboratori dedicati al mondo FIAT 500, fra cui spicca il ritorno dei meccanici in tuta bianca per le presentazioni tecniche live. Accadde infatti che, nel 1957, il lancio della seconda generazione della 500 venne valorizzato dalla presenza di meccanici in tuta bianca, pronti ad assistere e spiegare tecnicamente le nuove vetture alla loro prima uscita pubblica. Il prossimo 22 Giugno assisteremo al ritorno delle tute bianche con l'intervento di CNOS-FAP che, tramite il protocollo TechPro2, è l'attuale squadra di formazione professionale tecnica FCA.

Il ritorno al passato tecnico del Cinquino sarà doppio perché, oltre a tornare le tute bianche, tornerà anche un grande progetto di ieri, grazie all'intervento di LGR Prototipi, del docente di motorismo Ludovico Gonella: LGR riporterà infatti in vita un prototipo di FIAT 500 sviluppato ai tempi con motore motociclistico, che poi non ebbe seguito produttivo e non venne conservato. Quello che fu un veicolo sperimentale diventerà a tutti gli effetti un'auto unica circolante su strada e la sua creazione sarà portata a termine in 4 anni: a ogni evento 457 Stupinigi Experience il progetto evolverà di uno step, di cui il primo sarà esposto il prossimo 22 Giugno. Lo staff capitanato da Gonella non si limiterà però a riprodurre fedelmente quanto realizzato in passato ma rivisiterà il progetto in modo personale, amplificandone il valore sperimentale. (Comunicato stampa)

---

Mostre su Tazio Nuvolari

13 agosto 1978 - Il primo podio di Gilles Villeneuve in Formula 1

Newsletter Kritik di Ninni Radicini con notizie su arte cinema libri
Prima del nuovo numero di Kritik